Radio Logo
RND
Écoutez {param} dans l'application
Écoutez Radio 24 - Smart City - Voci e luoghi dell'innovazione dans l'application
(26.581)(171.489)
Sauvegarde des favoris
Réveil
Minuteur
Sauvegarde des favoris
Réveil
Minuteur
AccueilPodcastsSociété
Radio 24 - Smart City - Voci e luoghi dell'innovazione

Radio 24 - Smart City - Voci e luoghi dell'innovazione

Podcast Radio 24 - Smart City - Voci e luoghi dell'innovazione
Podcast Radio 24 - Smart City - Voci e luoghi dell'innovazione

Radio 24 - Smart City - Voci e luoghi dell'innovazione

ajouter

Épisodes disponibles

5 sur 30
  • Fusione nucleare: pietra miliare al NIF
    Continuiamo a parlare di fusione nucleare. Andiamo alla scoperta del NIF, National Ignition Facility, l'esperimento multimiliardario del Lawrence Livermore National Laboratory dove, dopo 50 anni di ricerca, si è giunti a un passo dalla magica soglia dell'ignizione, cioè il pareggio tra l'energia scaturita dalla fusione e quella usata per accenderla.Al NIF, come vedremo, la fusione viene innescata concentrando quasi 200 potentissimi raggi laser su una gocciolina di idrogeno pesante che, per una frazione di secondo, brilla come una piccolissima stella, con una potenza di vari MegaWatt.Per arrivare a un'applicazione pratica bisognerà fare ancora molta strada, ma la sensazione è che, improvvisamente, la fusione sia più vicina. Ospite Leonida Antonio Gizzi Dirigente di ricerca dell'Istituto nazionale di Ottica del CNR di Pisa
    9/24/2021
  • Fusione nucleare: inizio di un breve viaggio
    C'è grande entusiasmo, nella comunità dei fisici che si occupano di fusione nucleare, dopo l'annuncio, in pieno agosto, del raggiungimento di un traguardo storico: alla NIF, la National Ignition Facility, è stata ottenuta per la prima volta una consistente produzione di energia da fusione nucleare, dimostrando materialmente, di nuovo per la prima volta, che la fusione nucleare può realmente diventare una fonte di energia.Ma questo mondo era in fermento già da alcuni anni per la nascita di numerosi nuovi progetti che mirano a trovare, per così dire, una scorciatoia per la fusione nucleare; progetti ad alto rischio di fallimento ma ad altissimo ritorno se dovessero funzionare.E allora quale migliore occasione, l'annuncio della NIF, per dare il via a un piccolo viaggio, con Smart City, nel mondo della fusione.Ospite Leonida Antonio Gizzi Dirigente di ricerca dell'Istituto nazionale di Ottica del CNR di Pisa
    9/23/2021
  • Una pelle di seta... in senso letterale
    Quando si dice la tua pelle è come seta, in genere, è per fare un complimento, ma alla Tufts University è una semplice constatazione. I ricercatori del Tufts Silklab, il laboratorio di ricerca della Tufts University, in Massachusetts, che a partire dalla seta ha fabbricato negli anni un po' di tutto, sono infatti riusciti a mettere a punto un materiale a base di seta dotato delle stesse caratteristiche della pelle, e quindi adatto anche alle stesse lavorazioni.Come vedremo, per riuscirci, i ricercatori del Tafts Silklab scompongono la seta nelle sue proteine di base, trasformandola in un gel che può essere stampato con una stampante 3D, e che una volta asciutto da vita una similpelle altrettanto organica di quella originale, ma decisamente più sostenibile. Ospite Fiorenzo Omenetto, Professore di Ingegneria alla Tufts School of Engineering e direttore del Tufts Silklab
    9/22/2021
  • Una batteria che si ricarica con la luce
    Una batteria che si carica con la luce; un dispositivo che messo sotto la luce del sole si ricarica, come farebbe una batteria ricaricabile quando viene attaccata alla corrente, e che una volta carico, può erogare energia elettrica.Oggi per fare ciò servono due sistemi diversi: pannelli fotovoltaici e batterie. Ma immaginate che un solo materiale sia capace di fare entrambe le cose.E' esattamente questo lo scenario in cui si muovono i ricercatori del progetto Light Cap, progetto Horizon 2020 finanziato dall'UE con 3,8 milioni di euro, che vede impegnato un consorzio internazionale del quale fanno parte, tra gli altri, politecnico di Milano e Istituto Italiano di Tecnologia. Ospite Ilka Kriegel, ricercatrice dell'IIT nel campo dei nanomateriali
    9/21/2021
  • Zanzaraft: una zattera biodegradabile per combattere le zanzare
    Se avete problemi con le zanzare non perdetevi questa puntata di stasera: parliamo di Zanzaraft, un progetto innovativo dell'Università di Milano che ha messo a punto un nuovo, ingegnoso metodo di lotta alle zanzare che, oltre all'efficacia, ha tra i più importanti benefici una altissima specificità, ed evita quindi l'uccisione di insetti utili.Come suggerisce il nome Zanzaraft, si tratta di una piccola "zattera", composta di materiale biodegradabile, che posizionata un una pozza d'acqua, una grondaia, un'annaffiatoio, attrae le larve di zanzara - che in quegli ambienti si riproducono - per poi ucciderle con piccolissime dosi di un bio-insetticida specifico per le zanzare, già prodotto in natura da un microorganismo come forma di difesa. Ospite Sara Epis, Professoressa Associata di parassitologia e malattie parassitarie dell'Università degli Studi di Milano
    9/20/2021

À propos de Radio 24 - Smart City - Voci e luoghi dell'innovazione

Site web de la radio

Écoutez Radio 24 - Smart City - Voci e luoghi dell'innovazione, Radio 24 - La Zanzara ou d'autres radios du monde entier - avec l'app de radio.fr

Radio 24 - Smart City - Voci e luoghi dell'innovazione

Radio 24 - Smart City - Voci e luoghi dell'innovazione

Téléchargez gratuitement et écoutez facilement la radio et les podcasts.

Google Play StoreApp Store

Radio 24 - Smart City - Voci e luoghi dell'innovazione: Podcasts du groupe

Radio 24 - Smart City - Voci e luoghi dell'innovazione: Radios du groupe

Information

En conséquence des restrictions de votre navigateur, il n'est pas possible de jouer directement la station sur notre site web.

Vous pouvez cependant écouter la station ici dans notre Popup-Player radio.fr.

Radio